Categorie
Giaglionese-Italiano

martèl

(s. m.) martello,

sounê a martèl suonare insistentemente la campana in caso di incendio.

Le parti del martello: lou mèindzo il manico; la cabosa la parte che batte, la bocca; l’oungla la penna, piatta e sottile opposta alla bocca; l’oueulh l’occhio, foro per il manico.

Vari tipidi martelli: martèl d’la martlèiřa martello a due teste piatte per dare il filo alla falce;

martèl da muřadoû martello da muratore, con una testa piatta e l’unghia molto lunga e piatta;

 martèl de l’oungla martello da carpentiere, con testa piatta e l’altra parte divisa in due per togliere i chiodi;

martèl da starneguin con bocca normale e penna fatta a zappetta per preparare il buco per i ciottoli dei lastricati;

martèl da picapieřa martellino da scalpellino; martèl da tsalìe martello da calzolaio, con una testa tonda e l’unghia sagomata e larga in punta o con due teste zigrinate per battere il cuoio;

 martèl da manhin martello da calderaio, con due teste tonde, una appena tondeggiante e l’altra a mezza sfera per battere le lastre di rame e dare la sagomatura (battilastra).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − sette =